Quando il fondatore dell'azienda, Giovanni Vietri, organizzò le prime produzioni di pasta alimentare era l'anno 1890.

Da quella data la Pasta Vietri, nella successione delle diverse generazioni, è sempre stata presente sui mercati nazionali ed esteri e riconosciuta per le sue caratteristiche e peculiarità uniche.

A quel tempo i primi spaghetti, le maniche, le penne, gli ziti e i fusilli venivano esposti al sole su lunghe canne di bambù per essere asciugati e renderne possibile il loro utilizzo.

 

La sapienza dei maestri pastai e le naturali condizioni climatiche assicuravano alle nostre tavole un prodotto sano, dalla massima genuinità e dal profumo inconfondibile.

Di quel periodo, di quella esperienza, oggi rimane un imponente archivio fotografico, che ne documenta la passione ed il sacrificio; una preziosa raccolta di stampi, buratti, laminatoi, elevatori, ma soprattutto, un'arte pastaia che, tramandata alle generazioni che si sono succedute nella conduzione aziendale, ha consentito il recupero di una tradizione unica e la sua moderna valorizzazione.